Associazione Istruzione Unita Scuola





Via Olona n.19-20123 Milano iNFO 3466872531





mercoledì 25 gennaio 2012

Il museo di storia naturale si rilancia con i festeggiamenti per i 90 anni di Luca Cavalli Sforza

Oggi al Museo di Storia Naturale di Milano si celebra un compleanno importante: i novant’anni di uno dei più grandi scienziati italiani, Luigi Luca Cavalli Sforza, genetista di fama mondiale, Professore emerito dell’Università di Stanford, precursore degli studi più avanzati in campo antropologico e linguistico, membro dell’Accademia dei Lincei e della Pontificia Accademia delle Scienze, nonché viaggiatore curioso e instancabile Suchender.
“La presenza di Luca Cavalli Sforza oggi al Museo di Storia naturale è un segnale importante per questo museo e per questa città – ha detto l’assessore alla Cultura Stefano Boeri –. Un motivo in più per ridare slancio nuovo al nostro Polo scientifico museale che comprende, oltre al Museo di Storia naturale, anche il Planetario e l’Acquario. E che nell’area dei Giardini pubblici (un tempo Giardini dell’Arte) troverà, in una programmazione coordinata con il Pac (Padiglione d’Arte contemporanea) e la Gam (Galleria d’Arte moderna), le occasioni per un nuovo dialogo tra arte e scienza a Milano”.
Parlando del futuro del Polo scientifico, l’assessore Boeri ha ricordato due grandi mostre di divulgazione scientifica programmate in partnership con il National Museum of Natural History di New York e con “Codice. Idee per la Cultura”: una multidisciplinare sul cervello prevista per il 2013 e una sul cibo, realizzata insieme a Società Expo e programmata nel periodo precedente l’Expo 2015. L’assessore Boeri, inoltre, ha parlato di possibili collaborazioni con il Museo della Scienza e della Tecnica, oltre che con le facoltà scientifiche degli atenei milanesi.
Per festeggiare Luca Cavalli Sforza, uno scienziato che ha contribuito alla reputazione scientifica dell’Italia con onore, il Comune di Milano - assessorato alla Cultura, Moda, Design, ha organizzato - insieme al Polo Musei scientifici e al Museo di Storia naturale di Milano, e con il contributo di Fondazione Edoardo Garrone e di Fondazione Bracco - un’intera giornata di studi e una mostra che raccontano il grande scienziato e il futuro della scienza in Italia.

Nessun commento:

Posta un commento