Associazione Istruzione Unita Scuola





Via Olona n.19-20123 Milano iNFO 3466872531





sabato 22 aprile 2017

Il Comune di milano stanzia oltre 18 milioni di euro per il diritto allo studio

Diritto allo studio
L’Amministrazione comunale ha approvato quest’oggi lo stanziamento per finanziare nell’anno scolastico 2017/18 interventi utili a promuovere la frequenza scolastica di ogni studente e la piena realizzazione di un adeguato percorso di educazione e formazione.

Milano, 21 aprile 2017 – Per garantire il diritto allo studio di tutte le bambine e i bambini della città, in particolare di quelli che si trovano in situazioni di disagio per condizioni di disabilità o sfavorevoli fattori sociali e culturali, l’Amministrazione comunale ha approvato quest’oggi lo stanziamento di 18 milioni e 565 mila euro per finanziare nell’anno scolastico 2017/18 interventi utili a promuovere la frequenza scolastica di ogni studente e la piena realizzazione di un adeguato percorso di educazione e formazione.
  • Assistenza scolastica agli alunni con disabilità 
Per assicurare l’assistenza educativa agli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado con certificato stato di disabilità, nonché per la fornitura di materiale didattico e attrezzature specifiche per le loro necessità, sono stati stanziati 8 milioni e 500 mila euro (con un incremento di circa 260 mila euro rispetto a quanto stanziato per l’anno scolastico 2016/17). Tali risorse vengono erogate alle singole istituzioni scolastiche, che individuano gli enti erogatori del servizio tra i soggetti accreditati con il Comune, privilegiando gli enti territorialmente più vicini alla scuola e nel rispetto del principio di continuità educativa.
È prevista anche la possibilità di estendere il servizio di assistenza educativa agli studenti frequentanti le scuole superiori di Milano, anticipando i fondi degli enti a cui spetta la competenza dell’intervento, come già fatto in passato.
  • Cedole librarie per acquisto testi della scuola primaria 
Per l’erogazione gratuita dei libri di testo agli alunni delle scuole primarie, secondo quanto previsto dalla normativa nazionale, il Comune di Milano ha previsto risorse per 2 milioni e 100 mila euro. Le scuole, attraverso l’utilizzo della piattaforma informatica Ana.Sco, provvedono in autonomia alla stampa delle cedole librarie – con valore corrispondente al prezzo dell’intera dotazione di libri, determinato con decreto del Ministero della Pubblica Istruzione – e alla successiva consegna alle famiglie beneficiarie.
  • Servizio di trasporto scolastico 
Per il servizio di trasporto scolastico – regolato dal vigente contratto di servizio con ATM e destinato agli studenti con disabilità, a quelli residenti in zone disagiate, ad oltre due chilometri di distanza dal plesso scolastico, o frequentanti temporaneamente scuole o strutture sportive diverse da quelle di pertinenza per lavori di manutenzione in corso – l’Amministrazione ha stanziato 6 milioni e 100 mila euro, a carico dell’Area Mobilità, Ambiente ed Energia.
In aggiunta a queste risorse, l’Area Servizi Scolastici ed Educativi ha disposto fondi ulteriori per 400 mila euro, destinati specificatamente al trasporto degli alunni con disabilità.
  • Interventi di piccole riparazioni e minuta manutenzione 
Per consentire alle oltre 70 istituzioni scolastiche statali presenti in immobili di proprietà del Comune di Milano l’adempimento dei loro compiti in ambienti funzionali e sicuri, l’Amministrazione ha deciso un contributo economico complessivo di 300 mila euro, che consenta loro di far fronte alle spese per le piccole riparazioni – come interventi di elettricisti, idraulici o fabbri di limitata entità e con carattere d’urgenza – e alle varie spese di ufficio. Un’azione tempestiva su un guasto contenuto, liquidato direttamente attraverso la cassa scolastica, è importante anche ai fini della prevenzione e della conservazione degli immobili.
  • Diritto allo studio per inclusione sociale 
Fino all’anno scolastico 2012/13 veniva attuato un servizio di trasporto scolastico dai campi situati in zone periferiche particolarmente disagiate che, tuttavia, non incrementava in modo significativo la frequenza scolastica degli alunni, a fronte di una spesa considerevole a carico dell’Amministrazione. Per l’anno scolastico 2017/18, il Comune di Milano ha quindi deciso di investire 100 mila euro in contributi alle scuole che accolgono un numero elevato di bambini provenienti dai campi e ne promuovono la frequenza scolastica e l’inclusione sociale.
  • Interventi contro la dispersione scolastica
L’Amministrazione ha deciso di sostenere con un contributo di 75 mila euro l’iniziativa “Scuola della seconda opportunità”, realizzata da una rete di istituzioni scolastiche – IC Arcadia, IC Ilaria Alpi, IC Thouar Gonzaga, IC Tolstoj e IC Sant’Ambrogio – per contrastare il rischio della dispersione scolastica che colpisce giovani alunni a rischio marginalità.
  • Funzioni miste del personale Ata 
Il Comune di Milano ha infine stanziato 590 mila euro da destinare al personale ausiliario tecnico amministrativo (ATA), quando chiamato a svolgere compiti attinenti a servizi vari quali, ad esempio, l’apertura e la chiusura dei locali scolastici e le relative pulizie in orari extra scolastici, e la collaborazione e il supporto per le iscrizioni ai servizi di refezione, prescuola, giochi serali e trasporto.


venerdì 17 marzo 2017

Seminario: “A 60 Anni dai Trattati di Roma: Dove va l’Europa?”

Evento organizzato, in occasione dei 60 anni dei Trattati di Roma 1957-2017, in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Carlo Porta di Milano, e l’Ufficio d’Informazione del Parlamento Europeo di Milano.
Il seminario si terrà il 10 marzo 2017, presso l’Istituto Carlo Porta, Via Uruguay, 26/2, Milano.
Iscrizioni online entro il 7 marzo 2017.

Comunicazione:

MIUR.AOOUSPMI.REGISTRO_UFFICIALE(U).0002355.16-02-2017
Titolo: MIUR.AOOUSPMI.REGISTRO_UFFICIALE(U).0002355.16-02-2017
Filename: miur-aoouspmi-registro_ufficialeu-0002355-16-02-2017.pdf
Dimensione: 298 KB

Il documento è conservato nel protocollo informatico dell’Ufficio X di Milano al N. MIUR.AOOUSPMI.REGISTRO UFFICIALE(U).0002355.16-02-2017 di cui all’intestazione

Allegati:

Locandina del seminario
Titolo: Locandina del seminario
Filename: locandina-60-trattati-di-roma_carlo-porta.pdf
Dimensione: 426 KB

giovedì 16 marzo 2017

ISCRIZIONI AI SERVIZI ALL’INFANZIA E AI SERVIZI INTEGRATIVI Anno Educativo 2017/2018



L’iscrizione si effettua esclusivamente “on-line” dal 7 marzo al 7 aprile 2017  

Possono essere iscritti ai Servizi all’Infanzia e ai Servizi Integrativi del Comune di Milano i bambini che alla data della presentazione della domanda di iscrizione sono: • appartenenti a nuclei familiari che risultano residenti all'anagrafe cittadina del Comune di Milano; il requisito richiesto deve essere mantenuto per l’intero periodo di frequenza del Servizio. Qualora il nucleo familiare del minore risulti emigrato in altro Comune, il minore potrà terminare l’anno educativo, se già iniziato, ma non sarà possibile effettuare la conferma per l’anno educativo successivo; • appartenenti a nuclei familiari che abbiano inoltrato domanda di trasferimento della residenza da altro Comune verso il Comune di Milano entro il termine della presentazione delle domande di iscrizione. Nel caso in cui la richiesta di residenza venga respinta la domanda di iscrizione viene annullata d’ufficio; • presenti abitualmente nel Comune di Milano e privi di una iscrizione anagrafica; 2 • ospitati, con o senza genitore, presso una Comunità situata a Milano e residenti in altri Comuni Verranno accolte con riserva: • le domande presentate dalle famiglie che hanno in itinere un trasferimento da altro Comune, • le domande delle famiglie di minori presenti abitualmente nel Comune di Milano e privi di una iscrizione anagrafica, • le domande delle famiglie di bambini la cui nascita è prevista entro il 31 maggio 2017. La riserva non modificherà in alcun modo il posizionamento in graduatoria ma servirà a monitorare l’effettiva situazione. L’Amministrazione comunale, in quanto Ente locale autonomo che rappresenta la propria comunità curandone gli interessi, è impegnata a garantire il soddisfacimento delle richieste di Servizi che pervengono dai propri residenti. Su tali basi, in fase di iscrizione e di predisposizione delle graduatorie, non sarà possibile accogliere domande da parte di nuclei familiari residenti in altri Comuni. 
PER SAPERNE DI PIU', CLICCA QUI

giovedì 9 marzo 2017

SCIOPERO SILENZIOSO DEI SENIOR DEI CENTRI ANZIANI DI MILANO

IUniScuoLa
                                  


COMUNICATO STAMPA
IUniScuoLa Senior: DIRITTO  DEI CITTADINI  SOCI DEI CENTRI ANZIANI AD ESSERE INFORMATI DEL FONDO CASSA DISPONIBILE AL 31 dicembre 2016  O SARÀ’ SCIOPERO SILENZIOSO


Nota Allegata


Adempimenti contabili APS-CSRC per Anziani  


 




 


1. Al termine di ogni anno l'Associazione comunicherà al competente Settore della D.C. Politiche Sociali e Cultura della Salute ed alla Zona l'entità dell'eventuale avanzo di gestione, proponendone l'impiego per iniziative solidaristiche specificamente indicate, per migliorie agli immobili, per acquisizione di attrezzature o per accantonamenti in vista di future iniziative.


2. Il Tavolo Centrale e il Tavolo Zonale indicheranno delle linee di indirizzo per l’uso della disponibilità, favorendo la cooperazione tra i diversi Centri Socio Ricreativi Culturali al fine di programmare investimenti congiunti degli avanzi di gestione.


3. Ogni disavanzo derivante comunque dalla gestione economica della complessiva attività del Centro sarà a carico dell’Associazione


email iuniscuola@gmail.com
La Voce Dei Senior: SCIOPERO SILENZIOSO DEI SENIOR DEI CENTRI ANZIANI ...: IUniScuoLa                                                      COMUNICATO STAMPA IUniScuoLa Senior: DIRITTO   DEI CITTADINI   SOC...

venerdì 16 dicembre 2016

Diplomati Magistrali in GaE, il Tar ordina di rifare le nomine a Milano: vale il punteggio

Qualche giorno fa abbiamo dato notizia di una comunicazione dell’ambito territoriale di Milano, con cui ha convocato per il 14 dicembre un centinaio di aspiranti docenti della primaria.
L’oggetto era il conferimento dei contratti a tempo indeterminato sui posti residui dalle assunzioni 2016/17.
La procedura di nomina è stata impugnata davanti al TAR Lazio da un noto studio legale capitolino (avv. Delia e Bonetti) che ha patrocinato e vinto centinaia di ricorsi per l’inserimento in GaE dei docenti in possesso del diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002.
Lunedì 12 dicembre scorso, infatti, i legali hanno depositato al TAR Lazio istanza di annullamento della suddetta procedura di assunzione perché illegittima, in quanto non rispetta la posizione in graduatoria dell’aspirante in base al proprio punteggio, ma solo in base ad uno strano criterio “fatto in casa” che tiene conto di “quando sarebbe giunta l’ordinanza o sentenza del tribunale al provveditorato”.
A stretto giro di posta è arrivata la decisione del tribunale che ordina all’amministrazione scolastica di assumere i ricorrenti in base al punteggio con cui figurano in graduatoria, così come prescrive la normativa vigente. I docenti esclusi dalla sub-graduatoria del provveditorato, ma utilmente collocati in Gae per l’assunzione in ruolo, sono stati invitati a recarsi domani 14 dicembre alle nomine del provveditorato.
Ecco il testo della mail dei legali giunta ai ricorrenti esclusi dal ruolo: “Vi rappresentiamo che qualche minuto fa il TAR Lazio ha pubblicato i decreti monocratici in accoglimento dei nostri ricorsi per l’ottemperanza dei provvedimenti inerenti i diplomati magistrali ed in particolare per i ricorrenti che ci hanno indicato la sede di Milano come sede di inserimento. Pertanto considerando che domani vi saranno le convocazioni da parte degli uffici di Milano abbiamo già provveduto ad effettuare tutte le comunicazioni del caso, ma considerando i tempi brevi vi preghiamo di stampare il provvedimento allegato dove rintraccerete il Vostro nome al fine di portarli con Voi domani durante le convocazioni. In base alle indicazioni del TAR tutti i ricorrenti dovranno essere inseriti nelle GAE e convocati regolarmente in base alla loro posizione in graduatoria con la stipula dei contratti a cui hanno diritto senza alcuna discriminazione.
I legali, per una maggiore diffusione, hanno postato anche sui social network l’esito vittorioso del ricorso: “Avviso ai ricorrenti che hanno fatto domanda di inserimento a Milano. Domani presentatevi a Milano per ottenere i ruoli che Vi spettano. Hanno appena accolto i decreti. Vi stanno arrivando le mail con i provvedimenti di accoglimento delle ottemperanze. Di seguito un ulteriore comunicato stampa dello studio legale: “Il TAR LAZIO ha accolto il ricorso degli avvocati Santi Delia e Michele Bonetti con i quali si chiedeva, in via d'urgenza, di dichiarare la nullità della convocazione per la stipula dei contratti di ruolo ai soli docenti in GAE entro la data dell'8 settembre 2016 ignorando chi aveva ricorso addirittura prima e ottenuto dal TAR un provvedimento successivamente".


domenica 13 novembre 2016

ACCADE IN UN CENTRO ANZIANI DI MILANO



Documenti appesi al muro vicino alla bacheca  spariti nel nulla, ma pur sempre presenti nella memoria dei frequentatori del Centro


CSRC" RICORDI" ASSEMBLEA ORDINARIA  2016



                                                                           VERBALE




CONSUNTIVO CON ALLEGATI

ELENCO SOCI -DOCUMENTI ALLEGATI AL CONSUNTIVO 2015



Ti potrebbero anche interessare



La Voce Dei Senior: ACCADE IN UN CENTRO ANZIANI DI MILANO: <Documenti appesi al muro vicino alla bacheca   spariti nel nulla, ma pur sempre presenti nella memoria dei frequentatori del Centr...