Associazione Istruzione Unita Scuola





Via Olona n.19-20123 Milano iNFO 3466872531





martedì 8 aprile 2014

Oltre 15 mila posti nei centri estivi e case vacanza, gratis per 5 mila bambini

Sarà possibile iscriversi dall’8 al 27 aprile. Cappelli: “Milano è uno dei pochi Comuni italiani che, nonostante la crisi, aiuta le famiglie con iniziative dedicate quando chiudono le scuole
Ecco il comunicato del Comune di Milano          
Milano, 5 aprile 2014 – Il Comune mette a disposizione oltre 15 mila posti per i bimbi e i ragazzi che quest’estate parteciperanno a “Milano amica dei bambini”, il programma di attività organizzate nei centri estivi, nei campus e nelle case vacanza per aiutare le famiglie nella gestione dei figli tra la fine dell’anno scolastico e l’inizio delle ferie. Con una delibera la Giunta ha confermato l’offerta di posti degli anni scorsi e stabilito la gratuità di tutte le iniziative per le famiglie con un reddito di valore Isee inferiore a 6.500 euro l'anno: circa 5 mila bambini, un terzo degli iscritti, potranno così partecipare alle attività estive senza pagare nulla. “Milano è uno dei pochi Comuni italiani che, nonostante la crisi, continua a offrire alle famiglie la possibilità di iscrivere i figli minori alle attività estive - ha detto Francesco Cappelli, assessore all’Educazione e Istruzione -. Andiamo incontro alle esigenze dei genitori, dei bambini e dei ragazzi che, anche quest’estate, potranno divertirsi e vivere esperienze significative dal punto di vista educativo e formativo”.
Sarà possibile iscriversi dall’8 al 27 aprile.
Per i più piccoli (3-6 anni) i centri estivi comunali saranno aperti dal 1 al 28 luglio e accoglieranno sia i bimbi che frequentano le scuole dell’infanzia del Comune, sia quelli che frequentano le strutture statali. I posti disponibili sono circa 5 mila nelle sedi che saranno individuate dall’Amministrazione al termine delle iscrizioni. Per le famiglie è confermato lo stesso contributo dello scorso anno: da 49 euro per due settimane, fino a 97 euro per tutto il mese. Per i redditi con un valore Isee inferiore a 6.500 euro l'anno, l'accesso al servizio è gratuito.
I centri estivi per le primarie, invece, saranno aperti per sei settimane a partire dalla chiusura delle scuole: dal 12 giugno al 25 luglio. Le sedi sono 41, scelte per la presenza di spazi all’aperto fruibili dai bambini. Due centri, in via Gozzadini 7 e in via Stefanardo da Vimercate 14, sono specificamente dedicati ai bimbi con gravi disabilità. Anche quest’anno sono previsti quattro periodi di frequenza, proprio per venire incontro alle necessità dei genitori che, quindi, potranno richiedere più periodi, anche non consecutivi. Per queste attività è confermato lo stesso contributo dello scorso anno: da 24,38 euro per una settimana a 156 euro per 6 settimane e per i redditi con un valore Isee inferiore a 6.500 euro l'anno, l'accesso al servizio è gratuito.
I campus settimanali proporranno attività tematiche dedicate a sport, arte, natura e molto altro: saranno attivi dal 30 giugno al 25 luglio e dal 26 agosto al 5 settembre. Sarà possibile usufruire dei campus fino a tre settimane a luglio (per ragazzi tra i 12 e i 14 anni) e fino a due settimane tra agosto e settembre (per bambini e ragazzi da 6 a 14 anni). Anche per i campus, i redditi con un valore Isee inferiore a 6.500 euro l'anno avranno accesso gratuito al servizio. E' previsto invece un contributo a settimana di 45 euro per i redditi con un valore Isee tra i 6.500 e i 12.500 euro l'anno, 65 euro per i redditi con un valore Isee tra i 12.500 euro e i 27.000 euro l'anno e 85 euro per i redditi con un valore Isee superiore ai 27.000 euro.
Milano è l’unico tra i grandi Comuni italiani che offre soggiorni estivi nelle Case vacanza: sono circa 4 mila i posti a disposizione di bambini e ragazzi, dal 16 giugno al 5 settembre, nelle strutture di Andora e Pietra Ligure, entrambe sul mare in Provincia di Savona, Zambla Alta centro montano in Provincia di Bergamo, Ghiffa in provincia di Verbania, Vacciago in provincia di Novara. Per tutti i bambini e ragazzi è garantito il trasporto con pullman. Anche per le Case vacanza è prevista la gratuità per i redditi con un valore Isee inferiore a 6.500 euro l'anno. Per i redditi superiori il contributo di partecipazione è rimasto invariato rispetto allo scorso anno, ed è pari a 168 euro, incluso il viaggio di andata e ritorno.

Nessun commento:

Posta un commento