Associazione Istruzione Unita Scuola





Via Olona n.19-20123 Milano iNFO 3466872531





giovedì 24 gennaio 2013

27 gennaio 2013 «Giorno della Memoria della Shoah»

  AGGIUNGI www.iuniscuola.it PREFERITI

 

«ACCENDI UNA CANDELA PER NON DIMENTICARE»*



L'Associazione Istruzione Unita Scuola (IUniScuola) è impegnata a tenere alta l'attenzione, verso ogni forma di
discriminazione a riflettere sugli eventi del passato, e sulle lacerazioni del presente.
[*Vuoi accendere il 27 gennaio 2013 anche tu una candela«per non dimenticare la Shoah» e«per evitare il ripetersi di triangoli»nel lavoro, nelle Scuole...]



Politici

Criminali

Omosex

T.Geova

Zingari

Ebrei

lunedì 21 gennaio 2013

Protocollo di intesa con la Fondazione Catella per la promozione di orti didattici

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:
Vicesindaco Guida: "Un importante progetto di educazione alimentare e ambientale"
Creare orti didattici nelle scuole. È questo l’obiettivo di “MiColtivo-Orto a scuola”, progetto al centro del protocollo di intesa tra Comune di Milano e Fondazione Riccardo Catella.
La Giunta ha deliberato ieri il documento che sancisce l’accordo tra i due enti. Il progetto degli orti didattici e' promosso e realizzato dalla Fondazione insieme a EXPO 2015 S.p.a. e all'Associazione senza scopo di lucro Orticola di Lombardia.
“Con il progetto degli orti didattici vogliamo sostenere l’educazione alimentare e ambientale all’interno delle scuole. I bambini vengono coinvolti in attività all’aria aperta, svolgono abilità manuali e acquisiscono conoscenze come il percorso del cibo dalla terra alla tavola. La creazione degli orti didattici ci permette anche di valorizzare i cortili e i giardini delle scuole della città rendendoli fruibili ai bambini. Un’altra importante finalità dell’iniziativa è dare alle scuole un ruolo di aggregazione e integrazione tra le famiglie attraverso il coinvolgimento dei genitori nella cura degli orti. Infine, si tratta di un progetto perfettamente in linea con i temi legati all’Expo che portiamo così all’attenzione dei più giovani”. Lo ha dichiarato Maria Grazia Guida, vicesindaco e assessore all’Educazione e Istruzione.
Sono state già avviate due iniziative-pilota in due istituti scolastici della città. Si tratta dei compresinvi “Renzo Pezzani” di via Martinengo e “Italo Calvino” di via Carnovali. In entrambi i plessi sono stati coinvolti insegnanti e alunni dei tre gradi scolastici: materne, elementari e medie. L’intento è mettere a punto un modello di orto didattico da esportare in altre scuole della città.
“Dalla presentazione dello scorso marzo MiColtivo, Orto a Scuola, progetto promosso dalla Fondazione Riccardo Catella insieme ad Expo 2015 S.p.A e Orticola di Lombardia, è già entrato nelle due scuole pilota milanesi avviando la formazione degli insegnanti e degli alunni e la progettazione partecipata degli orti. Con la firma del Protocollo tra il Comune di Milano e la Fondazione Riccardo Catella, potrà prendere avvio la parte più concreta del progetto: la realizzazione degli orti. Anche in questa occasione la collaborazione tra pubblico e privato porta a risultati importanti e tangibili: MiColtivo, infatti, attraverso la riqualificazione dei cortili con la realizzazione di orti didattici ed il coinvolgimento dei bambini, del corpo insegnante e delle famiglie, favorirà la diffusione nelle scuole pubbliche di una cultura alimentare sostenibile, insegnando a prendersi cura di un bene comune”, ha dichiarato Manfredi Catella, Presidente della Fondazione Riccardo Catella.
“Coltivare frutta e verdura a scuola e avere un contatto diretto e sano con la natura, come prevede il programma di ‘MiColtivo’ – ha spiegato l’Amministratore Delegato di Expo 2015 S.p.A. Giuseppe Sala –, è per i ragazzi il primo passo verso una maggiore consapevolezza del mondo che li circonda, un momento di crescita importante che li porterà a essere cittadini responsabili. Il tema di Expo Milano 2015, ‘Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita’, contiene un’importante sfida educativa che si rivolge soprattutto alle nuove generazioni: è su nutrizione ed eco-sostenibilità che si gioca la partita del futuro. Per questo motivo siamo felici di sostenere iniziative che, come questa, promuovono corrette abitudini alimentari e mostrano attenzione per le conseguenze ambientali delle scelte di ognuno di noi”.
Afferma Gianluca Brivio Sforza, Presidente di Orticola di Lombardia “La nostra Associazione ha deciso di co-promuovere MiColtivo - Orto a scuola, perchè riteniamo possa rappresentare un importante mezzo di aggregazione, di informazione e di formazione per sensibilizzare l’opinione pubblica. Promuovendo con la giusta consapevolezza, una maggior attenzione verso tutti i temi legati alla natura e al suo sfruttamento, intendiamo coinvolgere la coscienza delle generazioni future su questo tema, sulla salvaguardia dell’ambiente e della cultura della botanica, secondo la nostra tradizione. Orticola di Lombardia si occuperà infatti della progettazione e della realizzazione dei siti, della gestione della manodopera e dei materiali”.

venerdì 18 gennaio 2013

Contributi a sostegno di attività integrative della didattica - a.s. 2012/2013 a favore delle scuole secondarie di secondo grado statali di Milano e provincia

La Provincia di Milano, Settore Programmazione educativa, anche per il corrente anno scolastico informa che sarà possibile richiedere contributi a sostegno di attività integrative della didattica.
I contributi dovranno, per motivi legati alle disponibilità di bilancio, essere richiesti in numero di uno per Istituto – salvo casi particolari e motivati che di volta in volta verranno esaminati dagli uffici – e rientrare in una delle seguenti categorie:
  • CULTURA – valorizzazione e approfondimento della cultura lombarda
  • STORIA con particolare riferimento al periodo pre-unitario e dell’immediato dopoguerra (Gulag, Foibe, ecc.)
  • AMBIENTE – sostenibilità ambientale, energie rinnovabili, valorizzazione dei parchi e delle risorse idriche del territorio
  • SCUOLA – gemellaggi: contatti e progetti con scuole di altri paesi
  • SCIENZA E TECNOLOGIE – attività e approfondimenti
Si segnala che verranno privilegiate le proposte provenienti da gruppi di scuole organizzate “in rete” tra loro o con Enti del territorio.
Le richieste dovranno pervenire utilizzando il modulo predisposto, entro e non oltre il 15 febbraio 2013, inviandole esclusivamente via e-mail a:
iniziativescuole@provincia.milano.it




Icona documentoVisualizza circolare inviata alle scuole (37KB)

Icona documentoModulo richiesta contributo (33KB)

PER SAPERNE DI PIU' , CLICCA QUI

giovedì 17 gennaio 2013

Elezioni dei rappresentanti in 320 nidi e materne comunali

Vicesindaco Guida: “Dopo 30 anni alle urne con il nuovo Regolamento comunale che favorisce la partecipazione.

Appello a genitori, educatori e personale: votare è fondamentale per migliorare la qualità dei servizi”

By Sito ufficiale del Comune di Milano

I servizi all’infanzia scelgono i propri rappresentanti. OGGI, giovedì 17 gennaio, giornata di elezioni nei nidi comunali e accreditati e nelle materne comunali. Si eleggono gli 80 Consigli di Unità Educativa che raggruppano i 146 nidi e le 174 materne comunali. Complessivamente, si sono candidate quasi mille persone in rappresentanza delle tre componenti chiamate alle urne; nel dettaglio: 465 genitori, 396 educatori e 82 dipendenti comunali che formano il personale ausiliario.
“Solo due mesi fa – ha dichiarato la vicesindaco e assessore all’Educazione e Istruzione Maria Grazia Guida – abbiamo deliberato il nuovo regolamento che disciplina il funzionamento degli organi collegiali. Era da oltre 30 anni che non veniva toccata l’organizzazione delle rappresentanze di nidi e materne comunali. Il nuovo documento è stato il frutto di un lavoro condiviso con le famiglie, tutto il personale educativo e i Consigli di Zona. Siamo soddisfatti del lavoro fatto e le elezioni di domani sono la dimostrazione del valore che attribuiamo alla partecipazione. Abbiamo voluto favorire il più possibile il coinvolgimento di tutte le componenti affinché siano messe nelle migliori condizioni per dare il proprio contributo di responsabilità alla vita dei servizi all’infanzia. Per questo rivolgo un appello a coloro che dovranno scegliere i propri rappresentanti: andate a votare perché così possiamo raggiungere tutti insieme l’obiettivo comune di costruire servizi di qualità nell’interesse dei nostri bambini”.
Ogni scuola eleggerà un rappresentante dei genitori, uno degli educatori e uno del personale ausiliario. Nei nidi e nei micronidi accreditati voterà solo la componente delle famiglie. Gli eletti entreranno nel Consiglio di Unità Educativa di riferimento della propria scuola. I seggi resteranno aperti nella sola giornata di domani, dalle ore 8 alle ore 18.