Associazione Istruzione Unita Scuola





Via Olona n.19-20123 Milano iNFO 3466872531





giovedì 22 luglio 2010

MIUR Milano:GRADUATORIE PROVINCIALI AD ESAURIMENTOPROVVISORIE – ANNO SCOLASTICO 2010/2011

IUniScuoLa Milano: ecco la comunicazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Provinciale di Milano Area A - Graduatorie ad esaurimento personale Docente

GRADUATORIE PROVINCIALI AD ESAURIMENTO
PROVVISORIE – ANNO SCOLASTICO 2010/2011

Si informa che in data odierna sono state pubblicate e diffuse sul Sito di questo Ufficio (decreto in allegato) le graduatorie provinciali ad esaurimento “Provvisorie – anno scolastico 2010/2011” in seguito allo scioglimento delle riserve da parte dei docenti che si sono abilitati entro il 30 giugno 2010 e all’inserimento nell’elenco aggiuntivo dei docenti che hanno conseguito il titolo di sostegno entro il 30 giugno 2010.
Da quest’anno, poiché gli aspiranti sono ormai quasi tutti registrati tramite il canale Istanze on line, che garantisce maggiore sicurezza e tutela dei dati personali e sensibili, i docenti potranno visualizzare la propria posizione tramite l’applicazione disponibile sulle Istanze on line, nella sezione “Altri Servizi”.
Eventuali reclami (modello in allegato) dovranno essere presentati entro 5 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie provvisorie ed inviati via fax ad uno dei due numeri:
0256666558
0256666584
Si ricorda, che in ottemperanza alla legge 167/2009 – art.1 c.4quinquies – ed al ddg 11 marzo 2010: “a decorrere dall’anno scolastico 2010-2011, non e’ consentita la permanenza nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti che hanno gia’ stipulato contratto a tempo indeterminato per qualsiasi tipologia di posti di insegnamento o classi di concorso”.
Il depennamento dei docenti di ruolo e’ stato effettuato automaticamente dal gestore del sistema informatico.
Si fa infine presente che la pubblicazione delle graduatorie degli aspiranti in coda e’ prevista per tutte le province in una fase successiva, per la quale seguirà apposita comunicazione.

Leggi tutto

Nessun commento:

Posta un commento